Home Attività Asnet Grande interesse all’assemblea annuale dell’Associazione dei Dializzati e Trapiantati di rene (ASNET), interviene anche l’Assessore Liori.
Grande interesse all’assemblea annuale dell’Associazione dei Dializzati e Trapiantati di rene (ASNET), interviene anche l’Assessore Liori.

L’attesa dell’aumento degli assegni mensili è stata lunga, ma alla fine si è raggiunto l’obbiettivo.

La nota positiva della giornata è sicuramente la dichiarazione fatta personalmente dall’Assessore alla Sanità

On.Antonangelo Liori sull’aumento degli importi degli assegni mensili , davanti ad una folta sala

di dializzati, trapiantati e familiari molto amareggiati dei gravi ritardi dei pagamenti.

 

 

 

Dopo la mancata presenza all’assemblea nel 2010 per improvvisi impedimenti, quest’anno l’assessore ha voluto presenziare a tutti i costi, per comunicare gli aumenti degli importi ormai da tempo richiesti.

E’ stato veramente un momento importante per tutto il lavoro fatto dall’ASNET.

Dopo l’introduzione del Presidente ASNET Giuseppe Canu , che elenca tutte le note positive e negative di tutte le attività che ruotano intorno al mondo della nefrologia,dialisi e trapianto nella nostra regione, mette in evidenza la drammaticità di alcuni centri dialisi, e chiede all’Assessore un’immediata ristrutturazione dei centri dialisi che hanno più bisogno come Ozieri, Casa di cura Madonna del Rimedio di Oristano, Macomer, Olbia.

Canu continua evidenziando il comportamento assai grave dell’ I.N.P.S nei confronti dei tanti dializzati e trapiantati Sardi, che senza neanche effettuare la visita collegiale fissata gli viene bloccata la piccola pensione, creando dei grossi disagi nel bilancio familiari dei malati.

Infine il presidente Canu, chiede all’Assessore Liori delucidazioni in merito alla legge che eroga i sussidi mensili dei dializzati e trapiantati, che ormai dal 1993 non è stata mai adeguata all’aumento ISTAT.

L’Assessore Liori esordisce ringraziando l’ASNET per l’invito alla partecipazione all’assemblea, e in particolar modo il presidente Canu, sottolineando le varie sollecitazioni effettuate a favore degli ammalati .

In primo luogo, rispondendo alle domande del Presidente, l’Assessore annuncia che interverrà immediatamente per effettuare dei sopraluoghi nei centri dialisi evidenziati, cercando di risolvere in primo luogo i problemi più grossi, inoltre annuncia la sua volontà ad aprire un nuovo centro dialisi a Bosa, comprendo così anche la zona della Planargia.

Per quanto riguarda l’INPS, ha espresso il suo dissenzo per aver individuato la Sardegna come la maggior regione in percentuale di false invalidità, contestando i criteri utilizzati per le visite dalle commissioni e intervenendo in prima persona integrando a favore dell’INPS sei impiegati della Regione per snellire l’iter burocratico.

Per quanto riguarda l’aumento degli assegni mensili, purtroppo nell’approvazione della legge del 3 agosto 2009, l’importo destinato annualmente hanno permesso di aumentare solo i tetti di reddito, ma facendo un controllo, ho potuto recuperare dal capitolo delle risorse disponibili per l’anno 2011, una somma di 6.000.000 € che come già da tempo avevo preannunciato al Presidente , andrà destinata all’aumento completo della legge.

L’Assessore continua affermando che questi sei milioni, potranno coprire solo tre anni di assegni mensili, e contando i due anni di arretrati più quello in corso la somma coprirà solo sino al 2012, ma credo che istituzionalizzando questi fondi potranno dare continuità alla legge.

Nell’aumento in percentuale ho dovuto dare priorità ad alcuni importi, infatti le percentuali verranno erogate come segue:

Si è applicato l’aumento del 27 %  alla misura del rimborso di cui all’art. 1, comma 5 (assegno mensile), nella misura del 5% alla misura del rimborso di cui all’art.2, comma 1 (rimborso forfettario) e del 25 % alla misura del rimborso di cui all’art.2, comma 2 (rimborso soggiorno) della L.R. 43/93.

Pertanto i nuovi limiti di reddito e le nuove misure di rimborso, a partire dal primo Giugno 2009 sono individuati secondo la seguente tabella: