Home Attività Collettive LEGGE 104/92
LEGGE 104/92

ALCUNI CHIARIMENTI SULLA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA PER L'OTTENIMENTO DELLO STATO DI HANDICAP DELLA LEGGE 104/1992

La domanda può essere presentata direttamente dal paziente o da chi lo rappresenta legalmente (genitore, tutore).

La domanda per l'ottenimento della legge 104/92, ha la stesso procedimento della domanda di invalidità, quindi può essere richiesta anche contemporaneamente all'accertamento della disabilità (Legge 68/99), quindi non è necesario presentare due domande distinte.

La presentazione della domanda, dall'anno 2010, ha subito variazioni ed è stata informatizzata e quindi rispetta precisi passaggi:

 

In primo luogo bisogna rivolgersi al Medico curante (medio di famiglia) per il rilascio del certificato introduttivo dove attesta la natura delle infermità invalidanti, riporta i dati anagrafici e le patologie invalidanti da cui il soggetto è affetto.

Questo certificato, corredato eventualmente da certificati specialistici, dovrà essere compilato dallo stesso Medico con supporto informatico presso la propria sede ed inviarlo telematicamente all’INPS.

Una volta inviato il certificato all'INPS per via telematica, il Medico consegnerà al paziente:

- un codice univoco generato dal sistema informatizzato;

- il certificato introduttivo firmato in originale che ha validità 90 giorni

Questo certificato introduttivo rilasciato dal Medico, deve fare un altro passaggio, ovvero si deve presentare definitivamente all’INPS sempre per via telematica, e si può fare autonomamente in tre modi:

-direttamente tramite il proprio PIN personale nel sito dell’INPS

-tramite il Contact Center INPS

-attraverso gli enti abilitati come patronati sindacali, CAAF autorizzati (si consiglia questo metodo)

Nella domanda che si sta presentando sono da indicare: i dati personali e anagrafici, il tipo di riconoscimento richiesto (invalidità- legge 104/92), le informazioni relative alla residenza e all’eventuale st

ato di ricovero. Va abbinato inoltre il certificato introduttivo ottenuto dal Medico

Il paziente verrà in seguito convocato alla visita per l’accertamento della condizione di invalidità entro 60/90 giorni dalla presentazione della domanda , i tempi si riducono a 21 giorni nel caso di patologia oncologica in atto.

Qualora la persona sia intrasportabile, poiché il trasporto comporta un grave rischio per l’incolumità e la salute della persona, è possibile richiedere la visita domiciliare. Anche in questo caso è necessario rivolgersi al Medico curante per farsi rilasciare il certificato con richiesta di visita domiciliare. Il Cittadino viene informato della data e dell’ora stabilita per la visita domiciliare.

Invece la visita comunemente fatta avviene presso la Commissione della Azienda ULSS, integrata con un medico dell’INPS, la Commissione accede al fascicolo elettronico contenente la domanda e il certificato medico.

La persona può farsi assistere, a sue spese, dal proprio Medico di fiducia.

Il verbale definitivo, composto da due versioni una contenente tutti i dati sensibili e una contenente solo il giudizio finale, viene infine inviato dall’INPS al paziente.

 

ARTICOLI UTILI:

- TUTTI I BENEFICI DELLA LEGGE


- CHIARIMENTI SUI PERMESSI LAVORATIVI - FONTE SITO INPS